IL PORTO DEL GIGLIO NEL SETTEMBRE 1985: ANNO DI FONDAZIONE DELLA RICCIOLA CUP
IL NEGOZIO DI RICCARDO FANELLI ED ANDREA STAFFIERI: NON E' IL CASO DI AGGIUNGERE ALTRO
http://captainhook.myadj.it/v/captainhook

Nasce nel 1999 dalla passione per il mare e la pesca dei suoi titolari, che oltre ad un semplice discorso commerciale hanno voluto creare un punto di ritrovo nella capitale, per tutti gli amanti della traina e delle altre tecniche di pesca dalla barca.
La Captain Hook si prefigge un discorso che non si limita al semplice rapporto tra negoziante e cliente, ma segue il percorso del pescatore dall'inizio della sua carriera. Ormai leader per competenza e consulenza, questa società è in grado di consigliare sia il neofita, che il pescatore esperto, grazie alla continua ricerca di mercato ed all'esperienza che matura parallelamente sul campo. la Captain Hook è diventata il punto di riferimento sia per la capitale, che per il resto d'Italia.
CARLO HA CREDUTO IN NOI IN TEMPI NON SOSPETTI
ALIMENTARI DA CARLO - VIA PROVINCIALE 15 - GIGLIO PORTO - TEL. 0564/809231
BAR PIERINA: "IL BAR" DEL GIGLIO, APERITIVI ED APETIZERS DA LECCARSI I BAFFI, PARTNER STORICO DELLA RICCIOLA CUP
VIA UMBERTO I° 52 GIGLIO PORTO
TEL. 0564/809152
 

Isola del Giglio è un comune italiano a carattere sparso di 1426 abitanti della provincia di Grosseto in Toscana.
Prende il nome dall'omonima isola dell'Arcipelago Toscano e comprende anche l'Isola di Giannutri, situata alcuni chilometri a sudest.
MEDAGLIA D’ORO AL MERITO CIVILE
Il Comune è stato insignito dell'onorificenza per l'impegno, la solidarietà e la generosità offerta in occasione del naufragio della nave da crociera Costa Concordia nelle acque dell'isola del Giglio nella notte di venerdì 13 gennaio 2012.
«In occasione del tragico naufragio di una nave da crociera, avvenuto in ore notturne in prossimità dell'Isola del Giglio, cittadini, amministratori ed istituzioni locali offrivano, con spontanea immediatezza, il loro determinante contributo ed incondizionato impegno in soccorso dei naufraghi. La comunità tutta, prodigandosi con generosa abnegazione nell'accoglienza e nell'assistenza di moltissime persone in condizioni di assoluto bisogno, offriva alla Nazione mirabile esempio di alto civismo e di ammirevole solidarietà»
Il territorio comunale, che interessa l'Isola del Giglio propriamente detta, è quasi completamente collinare e la cima più alta, il Poggio della Pagana, raggiunge i 496 metri s.l.m. nella parte interna centrale dell'isola. La composizione geologica è prevalentemente granodioritica. Il perimetro costiero è di 27 km ed è in larga parte roccioso, tranne che in alcuni punti, dove si aprono la spiaggia del Campese e altre spiagge minori situate sul versante orientale dell'isola (Arenella, Cannelle e Caldane).
L'Isola del Giglio è caratterizzata dal tipico clima mediterraneo, con una lunga stagione estiva moderatamente calda ma molto siccitosa, e da una breve stagione invernale caratterizzata da clima più umido e con alcune precipitazioni. Dal punto di vista termometrico, sono molto rari gli eccessi, sia nelle massime estive che nelle minime invernali, grazie all'azione mitigante del mare. Tuttavia, nelle aree collinari dell'entroterra insulare, l'altitudine può localmente attenuare anche sensibilmente alcune caratteristiche del clima mediterraneo.
L'isola fu abitata fin dall'Età del ferro. Successivamente fu probabilmente una base militare etrusca ed anche sotto la dominazione romana fu una base di una discreta importanza nel Mar Tirreno citata, per esempio, da Giulio Cesare nel De bello civili e dal poeta Claudio Rutilio Namaziano. 
A margine dell'abitato di Giglio Porto, leggermente al di sotto del livello del mare, si trovano i resti della villa romana dei Domizi Enobarbi: si tratta di una vasta area che comprende una vasca a mare per la piscicultura, mura perimetrali e criptoportici, resti di opus sectile, mosaico, affreschi, terrazza stellata di pertinenza, strutture lungo mare con serie di arcate e una lunga terrazza pensile; l'intera area è denominata I Castellari.
Nel Medioevo passò sotto il dominio della famiglia Aldobrandeschi, successivamente al comune di Perugia. Entrò nelle proprietà di Pisa dal 1264 al 1406 e successivamente passò ai Medici di Firenze. 
Nel 1241 al largo dell'isola la flotta pisana sconfisse quella genovese.
Nel 1544 il pirata Khayr al-Din detto il Barbarossa saccheggiò l'isola, uccise chiunque si opponeva e deportò, come schiavi, oltre 700 gigliesi. In seguito a questa sanguinosa incursione, la famiglia dei Medici ripopolò l'isola con gente proveniente dalle terre senesi. Le incursioni saracene continuarono fino al 1799.

TRATTORIA DA RUGGERO DI GIULIO E FIORENZA: AMICI VERI DELLA RICCIOLA CUP
https://www.tripadvisor.it/ShowUserReviews-g194784-d1799667-r676287456-Ruggero-Isola_Del_Giglio_Province_of_Grosseto_Tuscany.html#

(TRATTO DA UNA RECENSIONE SU TRIPADVISOR):
Sono stato a cena ieri sera con mio figlio alla trattoria da Ruggero a Giglio Porto. Sono rimasto incantato, oltre che dalla incantevole location essendo il ristorante situato nella parte più bella di Giglio Porto, con vista sul porticciolo-bomboniera che a mio parere è uno dei più belli d'Italia, anche, e soprattutto, dalla qualità dei cibi serviti.
Ho degustato degli spaghetti al riccio di mare stratosferici, cottura perfetta e sapore delicato ed unico. Il servizio è stato impeccabile e la cortesia del proprietari, Giulio e Fiorenza, è stata il fiore all'occhiello della serata. Anche l'antipasto, crostini di mare, era da leccarsi i baffi.
Insomma ho mangiato benissimo in un ambiente familiare e molto tranquillo.
Complimenti!

 

LA BOTTEGA DI ANGIOLINO: ARTICOLI PER LA PESCA, ACCESSORI PER LA NAUTICA, ARTICOLI DA FERRAMENTA, ARTICOLI PER LA CASA
Via Provinciale 50 - 58012 Giglio Porto (GR)

NUMERO DI TELEFONO

 
0564 809404
 

GELATERIA ARTIGIANALE "DA NILO" SEMPLICEMENTE IL GELATO PIU' BUONO DEL MONDO!
 
 
ECOBIKE: NOLEGGIO BICICLETTE A PEDALATA ASSISTITA
BAR DEL SUB PORTO SANTO STEFANO: UN AMICO DA SEMPRE DELLA RICCIOLA CUP

https://www.maregiglio.it/chi-siamo.html#MG

La Maregiglio srl è una compagnia di navigazione che opera dal 1969. Nel corso della sua storia, lunga oltre quattro decenni, la Maregiglio srl è riuscita ad emergere come compagnia leader per il trasporto passeggeri e autoveicoli, da e verso le isole dell'arcipelago grossetano (Giglio - Giannutri).

Con più di trenta dipendenti, impiegati tra personale di terra e di bordo, la Maregiglio srl è in grado di garantire, ogni giorno dell'anno, un servizio di trasporto passeggeri ininterrotto, con o senza l'auto a seguito, verso le isole del Giglio e Giannutri.

Inoltre, attraverso convenzioni stipulate con alcune delle più importanti strutture ricettive dell'Isola del Giglio, la Maregiglio srl è in grado di offrire ai propri clienti, interessanti offerte turistiche, comprensive di soggiorno ed escursioni guidate.

Costumer care e rinnovamento rappresentano i due principali pilastri su cui la Maregiglio srl ha saputo costruire un successo lungo quasi mezzo secolo.

CASA DELLA PESCA - ROMA, VIA DELLA MELORIA, 25 - TEL. 06 3973 5056

Un nome storico del settore dei negozi di pesca, si trova al centro di Roma ed è nel mondo della pesca da molto tempo. La passione lo ha portato ad avviare un negozio completo a 360°, in tutte le tecniche di pesca esistenti oggi. Il valore del suo operato e dei suoi prodotti lo danno i suoi clienti che ogni giorno lo visitano e vi si affidano per consigli e preparazioni di attrezzatura per la loro tecnica di pesca.

Ogni cosa nel negozio viene fatta in funzione del pescatore con l'ausilio di personale altamente qualificato su ogni tecnica di pesca, andando a personalizzare alcuni prodotti per renderla perfetta. Nello store la pesca a Mosca e la costruzione di canne ricoprono uno degli aspetti importanti. Collabora con la Fly Fishing School organizzando corsi ed uscite di pesca. Ogni esigenza viene accolta e supportata sia in acque dolci che in acque salate.

CIRCOLO NAUTICO ISOLA DEL GIGLIO
Il Circolo Nautico Isola del Giglio è stato premiato con la Targa della 10ma edizione TROFEO " Un Mare di Nuoto " siamo molto orgogliosi di essere stati per l'ennesima volta presenti e aver dato la nostra disponibilità. Ringraziamo l'Organizzatori, il Comitato e tutti coloro che hanno dato un aiuto affinché la manifestazione, come sempre, sia riuscita nel MIGLIORE dei modi, Ottima Organizzazione e Impegno.

https://www.toremar.it/it/toremar/chi-siamo.html

Toremar (Toscana Regionale Marittima S.p.A. con socio unico)
 svolge dal 1976 le attività di collegamento con le isole dell'Arcipelago Toscano, in base alla normativa per il riordinamento dei servizi marittimi locali. In particolare, la società collega per tutto l'anno la costa toscana con l’Elba, il Giglio, Capraia, Gorgona e Pianosa.

I traghetti e le unità veloci della flotta Toremar offrono un servizio puntuale e un trasporto confortevole e affidabile, anche con condizioni meteo e marittime avverse.

Nel 2011, MOBY S.p.A si è aggiudicata la gara per l'acquisizione del 100% della compagnia.
Nell'ultimo anno, la flotta Toremar ha trasportato circa 1 milione 430mila passeggeri, effettuando circa 8500 viaggi.


GIAN LUCA MACCARI, CHE CI GUARDA DA LASSU', E YURI MACCARI HANNO CREDUTO IN NOI NEI MOMENTI PIU' DIFFICILI: NON SMETTEREMO MAI DI ESSERGLIENE GRATI

https://www.maccaripesca.it/shop/

Da oltre trenta anni punto di riferimento per i pescatori della provincia dove nasciamo più per passione che per lavoro, per l'amore del mare e della pesca.

Cerchiamo di essere sempre aggiornati sulle nuove tendenze di pesca fornendo ai nostri clienti prodotti nuovi ed all'avanguardia per quasi tutte le tecniche.

Lavoriamo con le più rinomate aziende produttrici per offrire sempre prodotti di altissimo livello prestando costantemente un occhio ai prezzi, senza tralasciare l'importanza di chi si avvicina alla pesca per la prima volta.

Ci trovate ad Albinia, in provincia di Grosseto ai piedi del Monte Argentario spot di pesca straordinario per dentici e ricciole, vicinissimi al fiume Albegna dove, nei mesi più freddi, si catturano bellissime spigole a spinning, a circa 12 miglia la bellissima isola del Giglio e un pò più distante le isole delle Formiche.

Se volete potete contattarci per ogni vostra necessità.

Siamo aperti tutti i giorni esclusa la domenica

dalle 8.00 alle 13.00 e dalle 15.30 alle 19.30.

Nel periodo estivo siamo aperti tutte le domeniche con il solito orario.

nel periodo luglio - agosto la chiusura serale del negozio è alle ore 22,30.

IN COLLABORAZIONE CON I PROGETTI "CLEAN SEA LIFE" E "FISHING FOR LITTER" RICCIOLA CUP E' LA PRIMA ED UNICA GARA DI PESCA PLASTIC FREE D'ITALIA

Clean Sea Life coinvolge gli amanti del mare in una campagna straordinaria di pulizia di coste e fondali d’Italia. Migliaia di persone, circoli e operatori turistici hanno già aderito e stanno cambiando il volto del mare. Mantenerlo pulito è una nostra responsabilità!

I TRE PRINCIPI DI CLEAN SEA LIFE

Ciascuno di noi può e deve fare qualcosa per un mare più pulito. A volte basta solo un po’  più d’attenzione!

Basta davvero poco per aiutare il mare: non gettare rifiuti in giro, raccogliere qualcosa ogni volta che si va a fare il bagno o una passeggiata in spiaggia. E’ fondamentale poi ripensare il nostro rapporto con la plastica, materiale straordinariamente utile ma eterno: usiamolo quando serve davvero, limitiamo l’utilizzo dell’ usa&getta e ricicliamo più e meglio. Basta davvero così poco!

1. NON GETTARE NULLA

Non gettare alcun rifiuto, nemmeno il più piccolo – uno scontrino, una gomma da masticare, una sigaretta – è o dovrebbe essere una regola di vita, di civiltà, di attenzione per l’ambiente. Ormai siamo tutti (o quasi) più attenti. Ma non è abbastanza: perché a volte inquiniamo per distrazione (ad esempio le cicche di sigarette gettate in strada o in spiaggia) o senza rendercene conto (gettando cotton fioc nel water, usando cosmetici che contengono microplastiche,  lanciando palloncini in cielo).  Guarda in quanti modi possiamo, con piccoli accorgimenti, evitare di sporcare il nostro mare!

2. RACCOGLI

In Mediterraneo la quantità di rifiuti galleggianti è fra le più elevate al mondo, simili a quelle delle famigerate “isole di plastica” del Pacifico. E’ un mare densamente popolato e praticamente chiuso: ogni oggetto che finisce in mare, qui rimane.  Se non vogliamo che il mare dei nostri figli e nipoti sia pieno di coriandoli di plastica, dobbiamo raccogliere flaconi, bottigliette, scatole e boccette – ora che sono ancora interi. Che sia una grande pulizia con decine di volontari, o solo due bottiglie recuperate  durante una passeggiata in spiaggia… tutto conta, tutto aiuta!

3.RIDUCI, RIUSA, RICICLA

La plastica ha rivoluzionato la nostra vita e ci siamo rapidamente abituati alla comodità di un mondo di oggetti allegri, colorati, leggerissimi. Forse troppo. Cosa può fare ciascuno di noi per limitare la montagna di rifiuti che produciamo ogni giorno e che stanno sommergendo le nostre spiagge? Le parole d’ordine sono tre e iniziano tutte con la R: Riduci, Riusa, Ricicla. Ecco qui alcuni esempi.